giovedì 15 febbraio 2018

DIANA COL CRANIO DEL BUE.



CULTO EGIZIO DEL BUE API (fig.3)
Che ci fa Diana con un cranio di bue sulla testa? Era un'idea fissa? Era l'idea fissa di Giove-toro quando lei era Europa e lo vuole morto per averle dato la fregatura? Ma no, anche perchè magari non è neppure un toro, magari è una mucca.



LA DEA MUCCA

La vacca è venerata in numerose culture e religioni, tra cui l'induismo, lo zoroastrismo e fu venerata nell'Antico Egitto, nell'Antica Grecia e nell'Antico suolo italico. La Costituzione dell'India vieta la macellazione di vacche e vitelli. Macellazione, vendita, consumo ed esportazione della loro carne è punibile con la prigione. Ciononostante L'India produce una quantità di latte tre volte superiore alla Cina ed è considerata il più grande esportatore di carne bovina.

« La grandezza di una nazione e il suo progresso morale possono essere valutati dal modo in cui vengono trattati i suoi animali. » disse Ghandi, e noi concordiamo, anche perchè l'associazione donne-bambini-animali-piante è consequenziale, chi tratta male l'uno tratta male anche gli altri. Ma vogliamo capirci di più. Anzitutto era vacca o era toro?

Uno degli epiteti con cui Hera (Giunone) veniva glorificata era quello di Bo-Opis, ma pure Hator, la grande Dea egizia, aveva le orecchie e le corna di mucca. Il mito di Io sacerdotessa della Dea, narra della sua trasmutazione per l'appunto in giovenca o vacca sacra. Dunque Io è una sacerdotessa di Era argiva, figlia di Inaco, Dio fluviale e re di Argo.

Zeus si innamorò di Io ma temendo la gelosia di Hera quando la andava a trovare la nascondeva in una nuvola dorata. Ma perchè diavolo Zeus si è voluto sposare con Hera, perchè, badate bene, è stato lui a volerlo, lei non ne voleva sapere.

Nei miti più arcaici è Zeus che la obbliga, il matrimonio è istituzione prettamente maschile.
Lo testimonia nel V sec. a.c. la tragedia delle Danaidi che minacciano di impiccarsi piuttosto che sposarsi (Le Supplici - Eschilo):

DIANA CON CORONA DEL BUCRANIO SUL CAPO (fig.1)

- Tutto ciò ch’è fatale accadrà:
- di Zeus non è valicabile
- la mente senza confini.
- Come per molte donne che ti precedettero
- Con le nozze si concluderà il tuo destino.
-

Nelle Eumenidi di Eschilo le Erinni piangono perchè le donne, e per prima Giunone, devono sottoporsi al volere dei maschi che impongono loro il matrimonio. Perchè se l'è sposata se poi la cornifica a ogni passo? Perchè gli dica in quale cassetto ha messo i suoi calzini? Ma no è un Dio!
Perchè vuole la mamma a casa che l'aspetta? Probabile.

Comunque, scoperto da Hera Zeus trasformò la giovane in una giovenca bianca, ma Hera ne reclamò la proprietà e la affida al gigante Argo, ma Ermes, per far piacere a Zeus, uccide Argo e libera la giovenca. Però Hera, che controlla tutto manda un tafano a pungere la povera Io, che comincia a correre per tutto il mondo.

Finalmente giunge in Egitto, partorisce e torna donna. Infatti spesso Io viene raffigurata come una donna con le corna della vacca. Per questo fu identificata con Iside e Hathor ed accostata alla Luna. Ma che ci raccontano, se partorisce in Egitto è una Dea egiziana, poi giunta in Europa. Ti credo che ha le corna di mucca.



LE CORNA DELLA MUCCA

Pur essendoci alcune razze sprovviste di corna, è pratica abbastanza nota eliminarle al momento della nascita, sfregando con uno speciale stick "alla soda caustica" direttamente sulla zona della testa dove dovrebbero spuntare. Diciamola tutta, sarebbe da strofinare la soda caustica sulle palle di chi lo fa alla mucca, ma perchè si fa?
Semplice, per differenziarle dai tori.
- O cacchio non sanno distinguere gli attributi? -
- Li sanno distinguere ma la mucca piace dolce e mansueta e con le corna non sembra docile. -
- Cioè la barbarie di bruciare la fronte dei vitellini è perchè i maschi umani vogliono identificare se stessi in tori e le donne in placide mucche? -
- Beh... praticamente si. -

Naturalmente dicono che non è così, perchè le mucche con le corna hanno bisogno di un ambiente più grande per vivere. Come dire che un essere umano abbia bisogno di 2 m x 2 per vivere. Ma gli umani pensano che gli animali siano stupidi e non abbiano sentimenti. In realtà sono gli uomini ad essere stupidi perchè pensano che gli animali siano privi di sentimenti.

Pertanto oggi si dispone anche di razze geneticamente sprovviste di corna, ottenute tramite selezione. In questo caso, l’uomo prende la responsabilità di togliere all’animale degli organi originari del suo corpo. Le corna delle mucche non creano alcun problema se non le infilano nelle stalle-simil-gabbie E' che agli uomini le femmine piacciono indifese.

Zeus assume le sembianze di un toro per rapire la principessa fenicia Europa, e portarla a Creta. Ma è un mito posteriore perchè Creta era da sempre abitata dai seguaci della Grande Madre.

BUCRANIO SU SARCOFAGO (fig.2)


DA VACCA IN TORO

Così la vacca diventa il Bue Api, come mai bue e non toro? E se non c'è il toro come fa la Dea Vacca a partorire il mondo? Beh, per partenogenesi, come tutte le Dee Madri. Ma la cosa non piace, il matriarcato degenera in patriarcato e la vacca diventa toro (che poi viene chiamato bue.. mistero).

Cambiata la vacca cambia tutto, via le sacerdotesse ed entrino i sacerdoti. Però l'oracolo doveva continuare a funzionare, e che ti inventano in Egitto?
Il toro-bue viene fatto entrare nel tempio di Osiride dove hanno costruito due stalle; e a seconda che egli entrasse nell’una o nell’altra si traevano pronostici positivi o negativi.

- Accidenti che fantasia! -
- Vabbè sono uomini, che pretendi? -
Ma non finisce qua. gli mettono davanti da mangiare, e guai se non mangia, è un segno terribile!
Ma non basta: il consultante (che paga per avere il vaticinio), avvicina l'orecchio alla bocca del bue, poi si chiude le orecchie con le mani e corre fuori dal tempio. Appena uscito stappa le orecchie e la prima parola che sente pronunciare è la risposta del Dio Api.
- Ma è demenza! -
Direi di si. Le sacerdotesse della Dea Mucca vaticinavano direttamente e in genere lo facevano in versi. I sacerdoti fanno vaticinare le stalle e la gente che parla per strada.

Che i maschi si rassegnino, i sacerdoti non hanno mai saputo vaticinare un accidente, perchè la mente non predice ma elucubra, e loro purtroppo hanno solo la mente. Ma torniamo alla vacca-bue il cui cranio sta sulla testa di Diana, che significa?



I CORNI DELLA LUNA

Dalle corna della Dea Vacca ai corni della luna il passo è breve. La mucca  dà la vita e nutre i suoi piccoli e non solo, la natura fa altrettanto, e nel farlo ha i suoi cicli, ed essendo parte di lei anche noi abbiamo i nostri cicli: nascita, crescita, morte.

BUCRANIO CON
FALCI (fig.4)
E' una cosa che ha spaventato terribilmente gli uomini si da cancellare la Dea e sostituirla con un Dio maschio, padrone, misogino, vendicativo e collerico, con le sue leggi elucubrative e ossessive.

GLI UOMINI NON VOGLIONO APPARTENERE ALLA NATURA, PERCHE' SE VI APPARTENGONO MUOIONO COME GLI ANIMALI E LE PIANTE.

"SE NON MI IMMERGO NON MUOIO MA NEMMENO VIVO"

Le corna della mucca ricordavano i corni della luna, la DEA LUNA, Grande Madre e Madre Natura.
Così la MUCCA LUNA, ovvero le sue corna, ci ricordano il ciclo vita-morte, ma anche i suoi misteri.



I GRANDI MISTERI DELLA LUNA

Se la testa della mucca sul capo di Diana è viva significa che si è nella fase della vita, se invece la testa della mucca è un cranio, significa che si è nella fase della morte.

Così lo interpretarono i greci e i romani perchè ormai patriarcalizzati invece di sentire, come facevano le sacerdotesse, pensavano. Ma i Sacri Misteri insegnavano esattamente l'opposto: La VITA E' MORTE E LA MORTE E' VITA.

Basta guardare l'immagine n° 2, nel sarcofago c'è il bucranio con foglie di acanto, con serpenti, con serti di alloro e delfini. Che ci azzeccano col cranio del bue? Andiamo per ordine.


L'acanto
Acanto era una ninfa desiderata da Apollo, ma che lo schifava. Allora il Dio, che doveva copulare altrimenti gli veniva il mal di testa, decise di stuprarla; Acanto scappò ma raggiunta lottò e graffiò si che il Dio la punì trasformandola in una pianta. Tra l'essere pianta o essere stuprata forse era meglio la seconda, ma non conosciamo il pensiero della ninfa, anche perchè le ninfe che Apollo non riusciva a farsi in genere erano Dee Vergini e Grandi Madri, come la Madonna, solo che quelle copulavano, ma con chi garbava a loro. Dunque l'acanto era uno degli emblemi della Grande Madre, oltre che di uso ornamentale.


I serpenti
Erano decisamente l'emblema della Dea Terra, sono i pitoni che le Pitonesse allevavano nei templi dove oracolavano, perchè, ricordiamolo, le sacerdotesse oracolavano, non costruivano due stalle o facevano tappare le orecchie dei consultanti. Il serpente era il simbolo della Terra, dell'istinto e della Grande Madre, tanto è vero che Mitra aveva un serpente fregato alla Dea Madre (del resto aveva pure la Dea Luna) mentre Ercole, che ra un grezzo uccide i serpenti e chiude la questione: oracoli caput!


L'alloro
Ci risiamo con Apollo che si deve fare una ninfa a tutti i costi. Stavolta prende di mira Dafne, ma anche lei lo schifa e prega la madre Terra di salvarla dal Dio rozzo e incontinente. La Dea terra l'accontenta trasformandola in albero di alloro e Apollo corre a cercare un'altra ninfa da stuprare, però per consolarsi si frega l'alloro e se ne cinge il capo "laureandosi" in grande stupratore, anche se fallace.
Si tratta in realtà dell'antica Dea dell'alloro, tanto è vero che le pitonesse, sacerdotesse della Dea Terra, prima di oracolare masticavano l'alloro che dava loro una specie di trance.


I delfini
Sacri ad Afrodite, simbolo della capacità dell'anima di salire alla superficie e scendere nelle profondità, cosa che il delfino è capace di fare grazie alla sua vescica natatoria. Per profondità non si intende solo il conoscere il proprio inconscio ma pure conoscere gli inferi e la morte.

Quando l'anima si è liberata della mente ingannatrice comprende che nella morte c'è la vita e che nella vita c'è la morte. Sembra una frase fatta perchè in un certo senso non è spiegabile, forse si può semplificare così:

QUELLA CHE CREDIAMO VITA E' MORTE, E QUELLA CHE CREDIAMO MORTE E' VITA

Non a caso gli antichi dicevano che l'anima dell'uomo piange quando nasce e ride quando muore.

Per comprendere meglio si può osservare il bucranio della fig.4, che sta tra due asce, ovvero due corni lunari rovesciati, o due labris, simboli etruschi e pure cretesi della luna e dell'eterno divenire.
In esso si alternano vita e morte, vita e morte ma...

QUELLA CHE CREDIAMO VITA E' MORTE, E QUELLA CHE CREDIAMO MORTE E' VITA

"Se non mi immergo non muoio ma nemmeno vivo"



3 commenti:

janu on 15 febbraio 2018 20:51 ha detto...

Forse la Vacca diventa Bue (Toro, quindi maschio, ma castrato) a simboleggiare un tentativo del Naschile di connettersi al Femminile primigenio,quel Femminile che in quanto divino è "virginale" (come tu m'insegni: Virgo = Vir Ago, Agisco come un maschio perché non ne necessito alcuno visto che concepisco per partenogenesi).
Forse c'entra qualcosa il fatto che Ecate, Agdistis, Aphrodite (Apphroditus) erano dee con il pene?

Anonimo ha detto...

Una donna che agisce come un maschio lo fa perché ha subito una cultura che la fa agire come tale, non centra nulla con la partenogenesi fare questo, si esclude con quello che hai detto janu il peso che una cultura ha nel modellare un genere che è appunto costruito, la donna non odia nei matriarcati lo fa solo nei patriarcati e se si parla di partenogenesi si parla di matriarcati.

Giulia on 16 luglio 2018 11:22 ha detto...

Janu... vir non significa maschio, significa forza...

Posta un commento

 

Copyright 2012 All Rights Reserved Matriarcato e Matriarchy