mercoledì 1 maggio 2019

LA DONNA CHE SORRIDE, MA NON SOLO..





DA: FAME DI SUD

"La Taranto di sempre, quella eterna, è ancora lì, bella anche col volto ricoperto di fango, quello della piccola testa di terracotta affiorata col suo enigmatico sorriso dal terreno della Salina Grande: è venuta alla luce una tomba del VI secolo a.c. ancora intatta, cioè del tutto inviolata.

Lo scorso gennaio era stata invece una strada nel centro di Taranto a restituire una tomba a fossa ancora contenente lo scheletro di quella che, ai primi esami, è risultata essere una donna anziana, oltre ad alcuni lekythoi, vasi per contenere unguenti, oli e profumi, tipici dei corredi di donne o atleti.

Inconsueto e straordinario, dunque, il ritrovamento, negli ultimi giorni, di una tomba ancora intatta, risalente alla fine del VI sec. a.c., si tratta di argilla, quindi gran parte dei resti organici (come vestiari, oggetti in legno, etc.) hanno lasciato forme nel sedimento ed anche tracce visive colorate: un’ombra porpora ammantava quella che, a giudicare da una prima ipotesi, fatta in base al corredo funerario e allo stato della dentatura, doveva appunto essere una signora, alta m 1,60 e dell’età di circa 40 anni.

Il corredo della tomba inviolata comprendeva due lekythoi attiche (vasi per oli profumati), una a figure nere e l’altra a figure rosse, un alabastron fenicio-punico in pasta vitrea colorata, un pinax (tavoletta in argilla che raffigura la testa di una divinità femminile o maschile arcaica), un anellino bronzeo. L’impronta di uno scettro ligneo ci suggerisce poi che dovesse trattarsi di una persona rispettabile, magari di una sacerdotessa."



NOTIZIA STRABILIANTE!

Ma cosa c'è di straordinario in questa tomba? Hanno trovato un  tesoro? Hanno rubato un tesoro ma l'hanno ritrovato? In Italia i furti nei musei sono all'ordine del giorno e ogni tanto ne recuperano qualcuno, ma la maggior parte volano via.
E allora che c'è di strabiliante?

C'E' CHE LA DONNA SORRIDE, eppure si tratta di una donna.
C'E' CHE LA DONNA SORRIDE, eppure si tratta di una tomba.

Un tempo le donne erano allegre, e pure le tombe. Oggi gli umani vanno sulle tombe a pregare un Dio crudele che promette di arrostirli nell'aldilà, dopo averli fatti soffrire nell'aldiqua.

Anzi diciamo che se le donne erano allegre, erano allegre anche le tombe.
E diciamo che se le donne erano allegre erano allegri anche gli uomini.

   
Ma perchè le donne erano allegre? Perché gli uomini non gli rompevano gli zibidei, le rispettavano, le ascoltavano, seguivano i loro consigli e le consideravano figlie della Madre natura, la Grande Dea, e quindi ispirate.

Bada bene, non perchè le donne vogliano sottrarsi ai loro doveri, perchè da sempre si sono prese cura dei figli, al contrario dei padri, che semmai se ne prendevano cura sui sei sette anni, ma pure a nove dieci anni, o a dodici, per insegnargli la ginnastica in palestra, ma solo per farne dei guerrieri.

- Mbè, ma difendersi è necessario!
- Si me se nessuno offendesse non ci sarebbe bisogno di difendersi.

Le guerre sono iniziate col patriarcato, nel matriarcato non c'erano. Eppoi c'era il fatto che la mortalità infantile era molto alta, per cui i padri se li vedevano poco non si affezionavano e così non soffrivano.

- Mbè, e le madri?
- Si attaccavano.
- Ma nel matriarcato i maschi si occupavano dei figli?
- Sempre poco, non sono portati e le madri non si fidavano.
- E le madri lavoravano?
- Si e più degli uomini, ancora oggi nelle società matriarcali attuali, le donne lavorano più degli uomini.
- E come mai?
- Perchè le donne sono più responsabili degli uomini.

DEMETRA E CORE
- Ma anche gli uomini sono responsabili, ci sono stati monarchi illuminati.
- Certo, ma i maschi fanno volentieri la guerra.
- Ma rischiano la vita!
- Si, ma sono deresponsabilizzati. Devono solo obbedire.
- Ma i loro capi non devono obbedire, e hanno molte responsabilità.
- Ma a quelli piace comandare.
- E vabbè, mi sa che ce l'hai con gli uomini.
- Gli uomini sono fatti così, non è colpa loro, sentono poco la genitorialità, sono incazzosi e vogliono sempre fare sesso per quel benedetto testosterone che li obnubila. Basta fare il raffronto tra il toro e la mucca. Il toro è forte, portato a lottare per la difesa della mandria e a fare sesso mentre non si fila di pezza i piccoli. La mucca è tranquilla e molto materna. Per cui gli uomini non hanno colpa di essere così, ce li ha fatti la natura. Però vogliono comandare, e questo rovina tutto, perchè la loro organizzazione porta infelicità a tutti: uomini, animali e piante.

Gli uomini fanno la guerra perchè non devono pensare a nient'altro, è come chi gioca d'azzardo, anticamente i militari speravano nel buon bottino, avevano buone amicizie e a casa spesso mogli e figli che non vedeva quasi mai. Una pacchia, parlavano tra uomini così non si creavano problemi, nè di sesso nè di pensiero, perchè le donne si preoccupano dei figli, della vicina, dei figli della vicina, della comunità e così via.

Invece tra di loro non c'erano problemi, parlavano tutti della stessa cosa:
- quanti ne hai ammazzati,
- quante donne ti sei fottute,
- quanto bottino hai fatto,
- quanti ne ammazzerai,
- quante donne ti fotterai, quanto bottino farai.

LA REGINA
Non per nulla dei veterani romani chiesero a Cesare, mentre erano già in pensione con mogli e figli, di poter tornare a combattere per lui. Bei tempi la guerra, non devi mai pensare, invece a casa, una rottura di balle! Le richieste della moglie e dei figli, li dovresti aiutare mentre tu vorresti solo giocare a dadi e spassartela nel termopolio a bere con gli amici, insomma a giocare e scherzare. Questa si che è vita!

Ma guardate le pettinature, non c'è differenza tra uomini e donne, si pettinano allo stesso modo e sorridono allo stesso modo. Non c'è invidia tra i sessi, non c'è antagonismo tra i sessi, non c'è prevaricazione tra i sessi: ecco la felicità.

MASCHIO GRECO SORRIDENTE
Ma questi sono greci, ovvero greci arcaici, e gli altri popoli? Idem.

L'antica Roma non fa eccezione, ed è strano, perchè nella Roma monarchica le donne non contavano nulla, ma sarà vero?

Se la donna non contava poteva avere Dee potenti che andavano alla guerra tutte armate? Si perchè erano Dee ereditate dal matriarcato.

Infatti Roma aveva la Dea Bellona, quella che faceva il "bellum" cioè la guerra, e che era molto bella, o bellicosa.

Stranamente bellezza e spirito guerresco convivevano in lei, essendo un'antica Dea Trina, di sessualità e amore, maternità e distruttività.

Ma anche Minerva, nell'arcaica area romana di Sant'Omobono è una Dea che sorride, siamo nell'epoca buia in cui il patriarcato ha preso il sopravvento, ma alcuni retaggi matriarcali resistono ancora. Fu proprio da questi retaggi romani che lo studioso di antropologia Bachofen per primo scoprì l'esistenza del matriarcato, giusto a Roma.

MINERVA DI SANTOMOBONO

E GLI ETRUSCHI? ANCHE GLI ETRUSCHI SORRIDEVANO?

Sorridevano di cuore, perchè le donne etrusche erano ancora molto rispettate in Etruria e a Roma, finchè i romani non li attaccarono fino a distruggerli vivevano beatamente facendo una vita allegra senza pregiudizi e con costumi liberi e raffinati.

Le donne stavano accanto all'uomo nei triclini ed anzi mostrano nei sarcofagi quasi un'aria di preminenza, o almeno i loro uomini hanno verso di loro un sentimento di amore e protezione. Pertanto la loro società era serena e gli Dei sorridevano.

E anche sul sarcofago pronto in vita per la futura morte i due sposi sorridono, perchè si amano e non temono la morte. Il loro sentimento è più forte del buio passaggio, una cosa che non accadrà mai più nelle popolazioni future, dove gli uomini domineranno le donne che per conseguenza non ameranno più gli uomini.

Li cercheranno ugualmente, ma solo per tacitare le loro paure, non sarà più amore ma bisogno di protezione, e per contro gli uomini faranno lo stesso. Sentiranno il grande bisogno di avere una donna accanto ma nella pretesa di sentirsi superiori, verrà cocente il senso di inferiorità, e per questo le odieranno, cercando affannosamente una fanciulla sprovveduta che li veda superiori a lei.


E NESSUNO DEI DUE SORRIDERA' PIU'.

E gli Dei? Non sorrideranno di sicuro, uno perchè ha l'aria di un vecchio altezzoso e giudicante, il figlio giacerà in eterno straziato su una croce per provocare il senso ci colpa al popolo che non c'entra niente, e la Madonna sarà perennemente addolorata e con gli occhi al cielo, umile ancella di un Dio che la fa da padre-padrone su tutto e tutti.



0 commenti:

Posta un commento

 

Copyright 2012 All Rights Reserved Matriarcato e Matriarchy